Significato della mimosa: innocenza, libertà, autonomia, pudore

di Sabri | 06 marzo 2014
La giornata internazionale della Donna nacque ufficialmente negli Stati Uniti il 28 Febbraio 1909. La data dell'8 marzo entrò per la prima volta nella storia della FESTA della Donna nel 1917 e L'8 marzo 1946, per la prima volta, TUTTA l'ITALIA.

La storia della giornata internazionale della Donna

La giornata internazionale della Donna nacque ufficialmente negli Stati Uniti il 28 Febbraio 1909. A istituirla fu il Partito Socialista Americano, che in quella data organizzò una grande manifestazione in favore del diritto delle Donne al voto. LE MANIFESTAZIONI PER IL SUFFRAGIO UNIVERSALE si unirono ad altre rivendicazioni dei diritti femminili. Tra il Novembre 1908 e il Febbraio 1909 migliaia di operaie di NEW YORK scioperarono per giorni e giorni per chiedere un aumento del salario e un miglioramento delle condizioni di lavoro. Il 25 Marzo del 1911 cadde la goccia che fece traboccare il vaso: nella fabbrica Triangle di New York si sviluppò un incendio e 146 lavoratori (per lo più donne immigrate) persero la vita. Questo probabilmente è l'episodio da cui è nata la leggenda della fabbrica Cotton. Da quel momento, le manifestazioni delle Donne si moltiplicarono. La data dell'8 marzo entrò per la prima volta nella storia della FESTA della Donna nel 1917, quando in quel giorno le Donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra, dando cosi vita alla "rivoluzione Russa di Febbraio". In Italia la festa della Donna iniziò a essere celebrata nel 1922. L'iniziativa prese forza nel 1945, quando l'unione Donne in Italia (formata da Donne del Pci, Psi, Partito d'Azione, Sinistra Cristiana e Democrazia del lavoro) celebrò la giornata della Donna nelle zone dell' Italia già liberate dal facismo. L'8 marzo 1946, per la prima volta, TUTTA l'ITALIA ricordò la FESTA della Donna ed è stata scelta la MIMOSA, come simbolo della ricorrenza.

Commenta la notizia